breaking-news, Italia

Lecce furbetti del cartellino, licenziati 6 dipendenti Asl risultavano presenti ma in realtà non lo erano

Lecce furbetti del cartellino, licenziati 6 dipendenti  Asl risultavano presenti  ma in realtà non lo erano

L’Asl di Lecce ha provveduto al licenziamento di 6 dipendenti che, secondo la ricostruzione degli inquirenti, risultavano essere presenti in ufficio ma in realtà non lo erano.

Le indagini sono iniziate già qualche mese fa in seguito ad alcuni esposti anonimi. Dopo complesse indagini gli investigatori sono arrivati ai primi risultati che sono stati resi noti alla dirigenza dell’Asl che ha deciso di licenziare i sei dipendenti.

Il provvedimento, per il momento, ha riguardato sei dipendenti ma molto presto potrebbe anche riguardare altre persone.

Le indagini sono iniziate lo scorso autunno ed hanno riguardato in particolare il pronto soccorso di Scorrano.

Gli investigatori hanno svolto delle verifiche incrociate ed hanno potuto constatare che l’esposto anonimo diceva il vero e che alcuni dipendenti timbravano il cartellino e poi abbandonavo il posto di lavoro.

Ai dipendenti licenziati l’Asl di Lecce ha contestato l’assenza ingiustificata dal posto di lavoro per più di 10 giorni.

Il licenziamento scatterà da prossimo mese di settembre ed i sei dipendenti dell’Asl di Lecce potranno presentare in questi mesi ricorso alle autorità competenti contro il provvedimento della dirigenza dell’Asl salentina.