breaking-news, Italia

Rodi Garganico, un incendio doloso distrugge il trabucco antico

FOTO Michele Azzellino (2)-2

Bruciato dalle fiamme l’unico trabucco di Rodi Garganico. Sono in molti al momento a pensare che l’incendio possa essere doloso. La notizia dello scempio sta dilagando sui social con le condivisioni dei tanti increduli. Sono in molti a chiedersi come sia possibile distruggere un pezzo simbolo della storia di un paese, una delle caratteristiche macchina da pesca che da sempre rappresentano a livello internazionale, insieme ad altri pochi esemplari rimasti sulla costa del Gargano, la storia e le tradizioni di un intero territorio.

Il trabucco, dismesso per l’attività di pesca, era stato ripristinato grazie a fondi pubblici per diventare un luogo di richiamo per i turisti affascinati dai giganti di legno nonché contenitore di iniziative culturali. Tutto questo ormai da oggi non ci sarà più. Il sindaco di Rodi Garganico, Nicola Pinto non si dà pace per l’accaduto e con rabbia promette che: “ farà di tutto per individuare attraverso le telecamere di sorveglianza i responsabili dello squallido gesto”. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i Carabinieri, questi ultimi stanno approfondendo le indagini per ricostruire l’accaduto.

Turbato per l’ignobile gesto anche il presidente del Parco del Gargano, Stefano Pecorella che esorta da ora in poi ad “alzare la guardia per fermare un fenomeno dilagante che rischia di oscurare e calpestare l’identità di un territorio che alla sua storia e alle sue tradizioni deve molto”.

Foto di Michele Azzellino