Nel barese, uomo incensurato picchiato a sangue e minacciato con due pistole, la sua “colpa” essere parente di un pregiudicato

0
394

Sono stati fermati con la grave accusa di lesioni personali aggravate e porto illegali di armi, Domenico Liso, Damiano Caputo e Vito Tarullo, tutti e tre di Bitonto e pregiudicati.

Secondo quanto hanno ricostruito le forze dell’ordine gli arrestati, lo scorso 29 settembre, hanno picchiato a sangue un uomo “colpevole” di essere solo un parente di un pregiudicato legato ad un clan della zona.

Uno dei tre malviventi dopo aver aggredito l’uomo si è scoperto il volto per incutere ancora più timore alla vittima.

I carabinieri sono riusciti a fermare i tre malviventi grazie alle registrazioni delle telecamere di videosorveglianza installate nelle vicinanze del luogo dell’aggressione

Loading...