Bari & Dintorni

Puglia, attimi di panico in carcere, detenuto tenta di soffocare agente

Nella mattinata di ieri un detenuto, per motivi in via di accertamento, ha cercato di soffocare una guardia penitenziaria.

L’intervento di un altro agente è stato provvidenziale ed ha evitato guai fisici peggiori  per la vittima dell’aggressione.

A rendere nota la nuova aggressione nel carcere di Foggia è stato Mimmo Mastrulli, segretario del sindacato Cosp, con il seguente comunicato stampa: “La situazione di Foggia sembra oramai senza fine e la Polizia Penitenziaria, come più volte segnalato opera nello sconforto professionale e nell’abbandono delle istituzioni. Daremo un tangibile segnale all’Amministrazione Penitenziaria Centrale e Regionale, al Governo Nazionale e al Ministro della Giustizia Orlando tra pochi giorni a Roma in Piazza Montecitorio dalle 9 alle 13 decine e decine di Poliziotti Penitenziari di ex Croce Rossa Italiana, di lavoratori appartenenti ai diversi settore dello Stato e della Pubblica Amministrazione manifesteremo tutto il nostro dissenso per quello che continua ad accadere nei luoghi di lavoro, nella vita quotidiana dei diversi settori come nelle carceri Italiane e peggio ancora, in quelle della Puglia nel territorio della Daunia da sempre meta di criticità e di abbandono”.