Loading...

57enne va al pronto soccorso per forti dolori addominali ma viene dimesso, muore poco dopo

0
189
Lecce, uomo evade arresti domiciliari, esce di casa ma viene investito mentre attraversa la strada Nelle prime ore di stamane un uomo che era agli arresti domiciliari è uscito di casa ma è stato investito mentre sulle strisce pedonali attraversava la strada. Il singolare evento è avvenuto a Lecce alle prime ore di stamane. L’uomo che è stato travolto dall’auto ed è agli arresti domiciliari si chiama G.C. ed ha 61 anni. L’uomo è stato investito da un ragazzo di 26 anni che era alla guida di un Opel Corsa. L’evento è avvenuto a Lecce alle 6 di stamane in viale della Repubblica. L’uomo è stato subito soccorso e trasferito al “Vito Fazzi” di Lecce dove i medici lo hanno medicato e gli hanno riscontrato diverse fratture. Sul posto dell’incidente sono intervenuti anche gli uomini della polizia municipale.

 

Un uomo di 57 anni è morto appena tornato a casa dopo essere stato dimesso dall’ospedale dove si era recato per forti dolori all’addome.

L’uomo si chiamava Vincenzo Schiavone e i medici hanno reso noto che è morto  stroncato da un infarto. L’uomo si era recato al pronto soccorso di Castellamare di Stabia per i forti dolori all’addome, ma dopo alcuni analisi era stato dimesso.

I familiari di Vincenzo Schiavone hanno subito presentato denuncia, convinti che il loro parente poteva essere salvato-

L’uomo era molto noto perché era un sindacalista e lavorava presso Am Tecnology.

Loading...