Bari & Dintorni

Non riesco a camminare, mamma aiutami queste le parole pronunciate all’improvviso da una bambina, la piccola non riesce ad alzarsi dal letto mentre il terrore assale la madre

La storia che stiamo per raccontare è agghiacciante anche se, per fortuna , ha un lieto fine.

Una bambina americana, dell’Oregon si stava preparando per andare a dormire e la mamma aveva notato che era molto tesa, che non si comportava come al solito. Pur notando l’atteggiamento un po’ anomalo non aveva dato troppo peso.

La tragedia si è verificata la mattina successiva quando la mamma svegliando la bambina si è sentita dire dalla piccola che non riusciva a mettersi in piedi.

La piccola Evelyn era terrorizzata e urlava alla mamma di aiutarla perché non sapeva cosa le stava accadendo.

La mamma , terrorizzata, l’ha portata a tutta velocità in ospedale dove l’hanno visitata e hanno capito la causa del violentissimo malessere, una zecca in testa.

I dottori hanno così spiegato che la puntura di una zecca: “ può determinare una paralisi e puo’ essere letale per i più piccoli. Lo stesso può accadere anche agli animali. E’ fondamentale agire in modo repentino per scongiurare ogni pericolo … La paralisi è causata da una tossina presente nella saliva della zecca durante l’aspirazione del sangue. La tossina provoca sintomi entro una settimana, iniziando con la debolezza di entrambe le gambe e procedendo alla paralisi. La paralisi avviene in poche ore, e può portare a insufficienza respiratoria e nei casi più gravi alla morte”.

La bambina curata adeguatamente è guarita e non ha neppure contratto il morbo di Lyme, che trasmettono le zecche.