Bari & Dintorni

Medico decreta la morte, arrivano le pompe funebri ma la donna respira ancora

Una donna anziana di 69 anni vive a Bergamo da sola, non è sposata e non ha figli. Un giorno ha avuto una crisi respiratoria e ha fatto appena in tempo a chiamare il suo medico e anche il 118 e poi ha perso i sensi. Il suo medico che è accorso ha provato a rianimarla per circa mezz’ora, ma poi, vedendo che tutti i tentativi erano vani, e convinto che fosse spirata, ne ha decretato la morte.

Per fortuna dopo un po’ è arrivato anche un poliziotto che stava aspettando il personale delle pompe funebri e che, invece, ha notato che la povera donna respirava ancora e così l’ha fatta portare in ospedale dove è ancora ricoverata in terapia intensiva presso gli Ospedali Riuniti di Bergamo.

I parenti della signora vivono in Croazia e, nonostante avvertiti, nessuno è ancora arrivato in Italia, a Bergamo per correre vicino al capezzale della donna che è stata vittima di un errore così grave.