Bari & Dintorni

Vicina di casa esce dalla doccia, le finestre non hanno tende e lui fa un filmino, la reazione di lei e cosa accade dopo

Una donna, pur sapendo che le sue finestre erano sprovviste di tende ha fatto la doccia ed è uscita senza veli.

Il vicino, un uomo di 37 anni,  l’ha ripresa con un filmino e ha scattato delle fotografie.

La donna lo ha denunciato per violazione della privacy ma la cassazione lo ha assolto.

Infatti, per i giudici non si configura il reato perché, recita la sentenza, l’uomo “non utilizzò alcun accorgimento per fotografare e filmare” la vicina”, dunque non c’è “la configurabilità del reato di interferenza illecita nella vita privata non essendo stati ripresi comportamenti della vita privata sottratti alla normale osservazione dall’esterno, posto che la tutela del domicilio è limitata a ciò che si compie nei luoghi di privata dimora in condizioni tali da renderlo tendenzialmente non visibile a terzi”.

L’uomo in primo grado e in secondo grado era stato condannato a due mesi e quindici giorni, rispettivamente, dal Tribunale di Busto Arsizio e dalla Corte di Appello di Milano, ma poi la Cassazione lo ha assolto.