Bari & Dintorni

Ragazza di 28 anni dopo essere stata operata per un tumore molto aggressivo e poi sottoposta a lunghi cicli di chemioterapia scopre che i medici avevano sbagliato la diagnosi, non aveva alcun tumore

Ad una ragazza di 28 anni, Sarah Boyle mamma di due bambini dopo delle analisi i medici hanno comunicato che aveva un tumore molto aggressivo al seno.

Per questo è stata sottoposta ad un intervento di doppia mastectomia e, successivamente, a  vari cicli di chemioterapia.

Dopo un anno l’ospedale le ha comunicato una notizia sconvolgente: si erano sbagliati e lei non aveva mai avuto alcun tumore.

L’ospedale che è incorso in questo incredibile errore è il Royal Stoke University Hospital, che ora dovrà risarcire la donna .

L’ospedale ha così detto: «Una diagnosi errata di questo tipo è eccezionalmente rara e capiamo quanto sia stata devastante per Sarah e la sua famiglia. Si è trattato di un errore umano».

Dal canto suo Sarah ha detto: «Gli ultimi anni sono stati incredibilmente difficili per me e la mia famiglia. Sapere di avere un cancro mi sembrava orribile, ma ora, dopo il trattamento e la chirurgia, sentirmi dire che tutto questo non era necessario, è davvero un trauma enorme. Come se ciò non fosse abbastanza grave, ora sono preoccupata della possibilità di sviluppare davvero il cancro in futuro, a causa del tipo di impianti mammari che ho».