Bari & Dintorni

Giocatore di basket consegna l’esame delle urine ma per sfuggire all’antidoping da il campione di una amica e risulta incinta

Un giocatore di basket, DJ Cooper ha fatto una bravata ed è stato inevitabilmente scoperto. Qualche minuto rima della partita gli hanno chiesto l’esame delle urine per i controlli antidoping. Poiché, evidentemente, temeva il risultato ha chiesto ad un’amica di prestargli un suo campione di urine e lo ha consegnato. Ma il risultato è stato sconcertante: è risultato essere incinta.

A quel punto il giocatore, che ha 29 anni e che negli ultimi mesi ha giocato nel Principato di Monaco, è stato immediatamente squalificato per due anni.

Il timore è che, anche se fra due anni potrebbe tornare a giocare, difficilmente qualunque società potrà più fidarsi di lui.