breaking-news, Italia

Responsabilità civile magistrati: ultime notizie no di Renzi, si della Camera

Responsabilità-civile-magistrati-no-di-Renzi-si-della-Camera

Alla Camera passa il disegno legge sulla responsabile civile dei magistrati anche sell’esecutivo Renzi era contrario all’approvazione.

Il disegno legge presentato lo scorso mese di aprile alla Camera dei deputanti dalla allora compatta coalizione del centrodestra fu votato subito dopo dalla Camera ma non passò per il voto compatto contrario dei partiti di sinistra in prima fila Sinistra Ecologia e libertà, Partito Democratico ed anche dei grillini.

Questa volta a soli due mesi di distanza la responsabilità civile dei magistrati passa a scrutinio segreto grazie all’astensione del Movimento Cinque Stelle ed a 34 voti di onorevoli appartenenti al Pd che in barba all’indirizzo politico dato dalla segreteria nonché dal governo votano a favore.

Il disegno legge passa quindi con 187 voti a favore e 180 contrari e scatenando un putiferio nella maggioranza ma soprattutto nel Pd dove si cerca di capire chi sono i franchi tiratori.

L’approvazione del disegno legge sulla responsabilità civile dei magistrati ha ricordato quando nel recente passato il povero segretario del Pd Pierluigi Bersani si presentava con un nome di un autorevole candidato alla presidenza della Repubblica che veniva accolto con un ovazione in segreteria dove erano presenti tutti i parlamentari ma al momento della votazione sempre a scrutinio segreto la candidatura proposta dal pd veniva puntualmente bocciata.

Le reazioni dei magistrati non si sono fatti attendere tanto che il presidente del’Associazione Nazionale Rodolfo Sabelli ha dichiarato che la votazione di oggi è un atto che tende ad indebolire la giurisdizione della magistratura.

Ora il decreto legge passa al Senato che se dovesse votare a favore lo farebbe diventare legge.