Bari & Dintorni

Chiama la polizia dicendo che stanno ammazzando un uomo ma non le credono, purtroppo era vero

Una donna polacca, stando nel suo appartamento, sentiva dei lamenti terribile e così ha chiamato la polizia dicendo che, nell’appartamento accanto al suo, secondo lei,  stavano uccidendo un uomo. Purtroppo la polizia non le ha creduto nonostante la donna abbia chiamato anche nei giorni successivi e nessuno è intervenuto.

Le persone che avevano legato e torturato un uomo e che lo avevano lasciato morire erano poi fuggiti con la sua auto e avevano fatto un incidente. Per questo la polizia, volendo risalire all’identità del proprietario, si è recata nell’appartamento scoprendo il corpo dell’uomo ormai privo di vita. Il poliziotto che ha ignorato la chiamata di aiuto ora è indagato. L’uomo deceduto era un marocchino che è stato seviziato durante un festino omosessuale, poi legato e lasciato morire di fame e di sete.