Bari & Dintorni

Ragazzo 17enne mangia solo patatine fritte e cibo spazzatura, cosa gli accade è terribile

Un ragazzo di 17 anni era solito cibarsi, fin dalla tenera età, solo di patatine fritte, pane e qualche volta del prosciutto. A 17 anni ha iniziato a non stare bene ed è andato in ospedale dove, la dottoressa Denize Atan, l’ha curato.

La donna, curandolo presso l’Ospedale oculistico di Bristol, ha raccontato alla BBC cosa è accaduto al ragazzo: «La sua dieta era costituita essenzialmente da una porzione di patatine fritte al giorno dal negozio di fish and chips vicino a casa. Faceva altresì degli spuntini con delle chips (Pringles), talvolta delle fette di pane bianco e occasionalmente delle fette di prosciutto».

A seguito di questa anomale alimentazione ha avuto una neuropatia ottica nutrizionale dopo che per molto tempo non ha assunto vitamina B12.

Dalle analisi a cui si è sottoposto è risultato anche un  basso livello di rame, selenio e vitamina D. Tutto questo ha comportato la perdita della vista frontale.