Bari & Dintorni

Uomo di 27 anni ha deciso di fare causa ai genitori, il motivo è incredibile

Un giovane uomo di 27 anni ha deciso di portare i genitori in tribunale per un motivo assurdo: lo hanno fatto nascere senza che lui avesse dato il suo consenso.

E così ha spiegato: «Non hanno chiesto il mio consenso quando mi hanno fatto nascere e hanno anteposto la loro felicità ai miei diritti».

Il ragazzo che è di Mumbai, in India, si chiama Raphael Samuel, è un avvocato e ha detto questo: «Voglio dire a tutti i bambini indiani che non devono nulla ai loro genitori. Anzi, ogni bambino deve sapere perché i genitori lo hanno voluto, è un suo diritto perché i bambini non devono essere messi al mondo per forza».

E poi, a proposito dei genitori dice così: «Li amo, ma so che mi hanno messo al mondo per la loro felicità. La mia vita è fantastica, ma non vedo perché dovrei dare la vita a qualcuno costringendolo a farsi un’istruzione, a cercare un lavoro e a pagare le tasse, senza che mi sia stato dato un permesso dal diretto interessato».