Bari & Dintorni

40enne uccide cinque figli tra i tre e i 13 anni nel sonno, per diventare uno stregone e avere potere magici

Un uomo pachistano si è reso colpevole di una strage per un futili motivi. L’uomo ha ucciso nel sonno i suoi cinque figli.

La strage è avvenuta in una città della provincia meridionale di Sindh del Pakistan. A consigliare l’uomo di compiere una strage sono stati alcuni sciamani del paese.

I sciamani gli avevano detto che era necessario il sacrificio di cinque figli dei suoi sei figli, di età compresa tra i tre e i tredici anni, per potere ottenere poteri magici, compreso quello dell’alchimia.

A rendere mota la strage è stato il quotidiano The Nation di Islamabad. L’uomo si chiama Ali Nawaz Leghari, 40 anni, per compiere l’orrendo gesto ha aspettato chela moglie uscisse di casa con il figlio maggiore.

L’uomo ha ucciso due figlie e tre figli senza avere alcun pentimento. Secondo fonti locali, l’uomo non aveva lavoro, ma stava cercando di studiare la magia nera per crearsi una professione e fare soldi.

L’uomo aveva già cercato di compiere la strage tentando di avvelenare i bimbi ma fu la moglie a fermarlo e denunciarlo.