Salute & Benessere

La Tachipirina causa danni gravissimi, uno studio recente spiega le conseguenze dell’assunzione

La tachipirina è usata tantissimo e,soprattutto quando una donna è in gravidanza, spesso il ginecologo la prescrive perché è sempre stato considerato un farmaco innocuo. Ma ora, uno studio americano ha ribaltato le notizie su questo farmaco sostenendo che sono già morte due persone .

Questa recentissima scoperta pubblicata sul Medical Journal of Australiaha informato che il principio attivo della Tachipirina crea, in chi lo assume, delle conseguenze a livello epatico molto gravi.

Nonostante sia sempre stato considerato un antipiretico e analgesico innocuo , i risultati del suo studio sono decisamente allarmanti.

La Francia, per questo ha stabilito che sulla scatola devono essere ben evidenziate le conseguenze dannose  che ne scaturiscono quando l’assunzione è prolungata.

Gli autori della ricerca partendo dal presupposto che 4 grammi al giorno sono pari a otto compresse da 500 mg o sei compresse a rilascio modificato da 665 mg hanno detto che le conseguenze sull’organismo in caso di assunzione prolungata sono devastanti.

Infatti, sono arrivati alla conclusione che c’è stato un incremento di casi e segnalazioni di “avvelenamento” da paracetamolo che dagli anni 2006-2007 sono aumentati al 2016-2017 del 44%.

La ricerca che ha esaminato i casi di oltre 95mila pazienti ha scoperto che “la patologia epatica tossica è stata documentata in 1.816 pazienti”.

Dunque, il consiglio dei ricercatori è quello  “di prendere in considerazione le restrizioni nelle prescrizioni e nelle assunzioni” .