Bari & Dintorni

Salvini contro i preti e insegnanti, “Sogno un paese dove prefi fanno Messa e gli insegnanti fanno lezione, non politica”

Matteo Salvini, durante un comizio elettorale vicino a Perugia ha attaccato duramente alcuni preti e alcuni insegnanti.

Le parole del Leader della Lega sono molto dure: “Sogno un Paese dove i preti fanno Messa e non politica, dove gli  gli insegnanti fanno lezione e non politica”.

Poi si dice sicuro della vittoria in Umbria che secondo il leader della Lega sarà un vero e proprio test politico. 

Secondo Matteo Salvini i partiti dell’alleanza giallorossa “Sono proprio disperati.Hanno capito che quello di domenica è un voto politico e sanno che prenderanno una mazzata che se la ricorderanno per 50 anni. Li spianiamo”: 

Il leader della Lega ha voluto anche commentare la decisione dei leader politici del centrosinistra di presentarsi sullo stesso palco a Narni in Umbria per cercare di vincere le elezioni regionali che si terranno in Umbria il prossimo 27 ottobre:  “Indicono una manifestazione il penultimo giorno della campagna elettorale, dopo che è stato annunciato lo sciopero dei trasporti. E Renzi fa sapere che la cosa non lo riguarda…Fantastico. Non lo so ma basta pure lo 0,1 in più per vincere. Si vince anche con un gol all’ultimo secondo della partita, ma non è questo il nostro caso. Io so che riempio le piazze e quando vado a visitare un’azienda o faccio un incontro non dico di chiudere le porte come fa Conte, l’uomo della pochette e dal ciuffo tinto. È andato da Cucinelli, il re del cachemire, questa è proprio la sinistra al caviale. Loro sono radical chic, io invece sto in mezzo al popolo, questa è la differenza politica e culturale”.