Bari & Dintorni

Su La7, duro scontro tra Bersani e Senaldi, il direttore di Libero “Volete far eleggere un Presidente della Repubblica da un parlamento che ha contro il 60-70% degli italiani?” l’ex segretario Pd “Lei e Salvini non potete permettervi dire questo”

Su La7 al programma “Dimartedì” è andato in onda un durissimo scontro tra Pier Luigi Bersani e il direttore di Libero, Pietro Senaldi.

L’ex segretario Pd e attuale deputato di LeU ha commentato il voto in Umbria che ha visto la vittoria del centrodestra sulla coalizione Pd- M5S : “La vittoria della destra in Umbria? Questi qui ci portano a un’Italia più povera e autoritaria. Ne sono troppo convinto. ‘Hic Rhodus, hic salta’, dicevano i latini. La destra ha usato i 5 Stelle come sgabello, ma per i secoli dei secoli non li vorrà più vedere”.

Il direttore di Libero subito dopo le affermazioni di Bersani sul voto in Umbria è passato al contrattacco: “Lei dice che è necessario riaprire i porti e fare lo Ius Soli. Significa allora che non volete mai più andare a votare, perché, appena lo fate, gli italiani vi mandano a casa. Mica vorrete fare eleggere il prossimo presidente della Repubblica da un Parlamento che ha contro il 60-70% degli italiani? Questo significherebbe affossare l’unica istituzione politica che ha retto. E’ un progetto sovversivo“.

Bersani è andato giù duro: “Senaldi, addirittura. Senta, spero che convenga sul fatto che abbiamo una cosuccia chiamata Costituzione. Lei e Salvini non vi permettete di dire che questo è un governo abusivo, perché un governo, quando ha la fiducia del Parlamento, non è affatto abusivo”.