Asse ritrovato tra due big del M5S, Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio pronti a rompere con il Pd e andare al voto

0
844
Un fermo immagine tratto dalla diretta del profilo Facebook di Luigi Di Maio mostra Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista in viaggio in auto verso Strasburgo +++ATTENZIONE LA FOTO NON PUO' ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L'AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA+++

Luigi Di Maio e Alessandro Battista sono pronti a riprendersi le redini del partito e alle elezioni anticipate. Questa indiscrezione è apparsa su uno dei più seguiti e letti giornali d’Italia “La Repubblica”.

Secondo il noto giornale Di Maio e Alessandro Battista sono stufi dell’alleanza con il Pd che provoca solo un’emorragia di voti al M5S e rende ingovernabile il paese e sono pronti a staccare la spina all’esecutivo Conte bis.

I due avrebbero deciso di affrontare una nuova campagna alla vecchia maniera antisistema per cercare di rianimare la base del Movimento molto delusa dopo la decisione di formare un governo con il Pd.

Sembra che il tentativo dei due big del M5S sia mal digerito da il presidente della Camera Roberto Fico che di una crisi di governo non vorrebbe nemmeno parlarne.

Contrati a un’ipotesi del genere anche i ministri Alfonso Bonafede e Riccardo Fraccaro, i senatori Nicola Morra e Paola Taverna, che secondo le regole del M5S non potrebbero più candidarsi.

Il M5S punta nuovamente a essere l’ago della bilancia di una o dell’altra coalizione con la candidatura a premier di Lugi Di Maio questa volta appoggiata anche da Alessandro Di Battista che rientrerebbe in parlamento.