Mattia Santori leader del movimento delle sardine a Mezz’ora su Rai tre, “Siamo l’anticorpo di Matteo Salvini”

0
1678

E’ diventato in pochissimi giorni famosissimo. Dopo che in piazza a Bologna ha radunato 10 mila persone e ha dato vita al tanto chiaccherato movimento delle sardine.

Stiamo parlando di Matteo Santori che con tre amici è riuscito a radunare in pochissime ore 10 mila persone e dare vita a un movimento che sta prendendo piede in tutt’Italia.

Mattia Santori è stato intervistato nel pomeriggio di ieri da Lucia Annunziata conduttrice del programma “Mezz’ora” su Rai tre.

Il giovane fondato del movimento ha detto che le sardine sono nate dal basso e non sa se poi darà vita o meno a un partito, anche se il simbolo è stato già registrato.

Il giovane ha detto che non si aspettava tanto clamore ma che ora inizia pian piano ad apprezzare il successo.

Mattia Santori ha subito attaccato l’avversario politico del movimento: “Lì ci siamo sentiti invasi da un discorso politico basato su aggressività, sceneggiate e falsità. Il nostro è un ruolo di anticorpi. Siamo più un anticorpo che un movimento politico”.

Il leader delle sardine non fa mai il nome di Matteo Salvini ma è chiaro che il suo bersaglio è lui.

Mattia Santori ha parlato della sveglia data a Bologna: “Bologna abbiamo suonato la sveglia, non ci facciamo domande sul futuro perché il presente è abbastanza denso”.

Il fondatore delle sardine ha anche parlato chiaramente del suo orientamento politico: “c’è un progetto di centrosinistra molto ampio, c’è il Pd, c’è un progetto di Emilia Romagna futura, c’è la società civile. Il centrosinistra ci rappresenta bene”.