Si depila le gambe e va in spiaggia, dopo qualche giorno va in coma

0
1785

Una donna di 44 anni, Dana Sedgewick, ha vissuto un’esperienza davvero terribile. Un giorno d’estate si è depilata le gambe e poi è andata in spiaggia. Aveva notato dopo la depilazione che sulla gamba le era spuntato un piccolo brufoletto che sanguinava ma non aveva dato alcun peso.

Dopo qualche giorno cominciò ad avvertire una sensazione di malessere generale e nausea tanto che andò in ospedale dove la visitarono e le diedero una cura antibiotica. Ma la mattina dopo la figlia la trovò a letto incosciente.

Le gambe erano piene di sangue sottopelle e fu trasportata immediatamente in ospedale dove le dissero che l’infezione batterica che aveva contratto era davvero grave. Attraverso quella piccola ferita che aveva sulla gamba a seguito della depilazione, i batter erano penetrati e avevano iniziato a magiare tutto il tessuto della pelle. Le sue gambe erano irriconoscibili: completamente nere e la pelle si rompeva . Mentre era in ospedale, più volte era andata in arresto cardiaco e i medici non si espriemevano su come sarebbe andata a finire.

Il batterio che si era insinuato nei tessuti della carne è il Fascite necronizzante ed è pericolosissimo.

Per fortuna, dopo una lunga cura ospedaliera, la donna è guarita ma l’esperienza vissuta è stata così atroce che ha voluto farla conoscere a quante più donne possibile perchè non accada ancora.