Cliente ordina e il cameriere autistico sbaglia, il cliente perde la pazienza e interviene il titolare del ristorante

0
788

Questa vicenda è accaduta in Alaska, ad Anchorage dove c’è un ristorante il Little Italy.

In questo ristorante c’è un cameriere autistico che riesce a fare molto bene il suo lavoro ed è sempre apprezzato da tutti i clienti.

Un giorno, però, nel ristorante è entrato un cliente che ha ordinato ma il cameriere ha sbagliato a servirlo.

A quel punto il cliente, etichettandolo come “drogato” ha perso la ragione e ha voluto parlare con il titolare del ristorante con il quale si è molto lamentato, con toni sgarbati e bruschi, per il servizio. Il titolare, senza pensarci un attimo, ha cacciato il cliente dal ristorante.

Il cameriere, il ragazzo autistico, dopo aver capito di aver sbagliato a portargli l’ordinazione, si era precipitato a rimediare all’errore con estrema solerzia ma questo non era bastato al cliente che era andato, comunque, su tutte le furie.

Il ristoratore non ci ha pensato un attimo a prendere le difese del suo dipendente conoscendo molto bene come lavorava e l’attenzione che ci metteva.

Il titolare del ristorante ha commentato così si facebook ciò che è accaduto:” Potreste pensare che, al giorno d’oggi, la maggior parte delle persone conosca l’autismo. Può capitare che l’ignoranza o la disinformazione ostacoli la comprensione del problema, ma tutto ciò non autorizza ad insultare o a mancare di rispetto.

Questa è la ragione per cui ho deciso di allontanare e segnalare questo cliente, resosi responsabile di offese gratuite e senza senso nei confronti di un mio dipendente autistico. Ho dato un ordine preciso al mio staff, e cioè di non accettare ordini da questa persona nel caso si dovesse ripresentare. Gli auguro di capire che si può avere qualche imperfezione, ma essere professionisti seri e preparati”.

Il ristoratore è stato premiato per come si è comportato con il suo dipendente.