Santori attacca Salvini a DiMartedì, “Prima riempiva le piazze ora non riesce a riempire i bar”

0
2950

Matteo Santori, uno dei leader del Movimento delle Sardine, è stato ospite di Giovanni Floris a talk show di La7 diMartedì.

Il fondatore delle Sardine è andato giù duro contro Matteo Salvini dicendo che prima il leader della Lega riusciva a riempire le piazze ora non riesce a riempire un bar, o un palazzetto dello sport.

Poi il leader bolognese delle sardine ha voluto redarguire anche lo scrittore Saviano dicendo che ha sbagliato la tattica nel combattere Salvini.

Secondo Matteo Santori Saviano non doveva scendere nel terreno degli insulti ma doveva essere “più corretto”.

Il leader delle Sardine è stato poi chiaro  nel dire che il metodo per riempire le piazze è lo stesso che sta utilizzando Salvini solo che il leader della Lega si rivolge alle pance mentre loro puntano ai cervelli.

Poi su una possibile vittoria del centrodestra in Emilia Romagna il leader del movimento delle sardine è chiaro “Siamo arrivati in tempo per impedirlo”.

Poi ha parlato del Movimento che in un primo momento era di 6 mila persone, poi è diventato di 15mila, poi di 200 mila ora è arrivato a mezzo milione di sardine.

Matteo Santori è ritornato a parlare di Saviano e della sua partecipazione a Milano: “Saviano sbaglia, se fosse stato una sardina lo avremmo corretto quando è cascato nella trappola di rincorrere Salvini e la Lega sugli insulti e su questa retorica dell’odio – critica lo scrittore napoletano – però, da qui a sostenere che Saviano è violento mi sembra un’associazione coraggiosa. Noi abbiamo sempre preferito i sorrisi e la creatività. E ad un certo punto Salvini ha iniziato a inseguire noi”.