Bari & Dintorni

Giovane donna abita vicino ad una signora che vive sola, quando entra nella sua casa prende una decisione incredibile

Una giovane donna, mamma di tre bambini, Lucy Ashen , di 39 anni viveva accanto ad una signora che viveva da sola.

La giovane mamma più vote aveva provato a chiacchierare con quella signora che era sempre sola ma questa non le dava alcuna confidenza.

Un giorno Lucy, con una scusa è riuscita ad entrare in casa della signora e ha trovato una situazione di estremo degrado. La casa era completamente sporca e non c’era nulla da mangiare.

E’ la stessa Lucy che ha raccontato ciò che ha visto entrando in quella casa: “Ho vissuto a Fulham per tutta la vita, nello stesso stabile, con una vicina di casa un po’ problematica…… Vive da sola in un appartamento di una stanza e ha qualche disturbo mentale.

Per motivi di privacy , non mi è permesso scrivere il suo nome, quindi la chiamerò “My Lady”.

E poi prosegue: “ Fino a dieci giorni fa, questa signora viveva in uno stato di indescrivibile miseria e sporcizia. Non c’era cibo, c’erano vestiti sporchi, nessuno per aiutarla a fare la doccia… una scena interminabile di solitudine e disperazione.

In questi anni immaginavo che My Lady avesse problemi, ma mi era impossibile avvicinarla e offrirle aiuto.

Quando questo è avvenuto, ho provato un grande, indescrivibile, senso di angoscia.

È stato terribile… NESSUNO dovrebbe vivere così!

Poi, senza fermarmi troppo a pensare, ho buttato via tutto!”

E, ancora aggiunge: “Sapevo che avrei avuto bisogno di aiuto, quindi ho scritto un post su Facebook chiedendo collaborazione alle persone e pubblicando una lista di cose di cui c’era urgente bisogno.

La risposta è stata davvero sorprendente! La reazione è stata travolgente! Ho avuto l’80% delle cose elencate in 24 ore!

La cosa straordinaria è che continuano ad arrivare oggetti e offerte di disponibilità !

Sono riuscita in 60 ore a pulire e a portare l’appartamento ad un livello accettabile per vivere. E ancora non ho finito!”.

E poi aggiunge: “Ora ha tutto il necessario: un letto per dormire (dormiva sul pavimento), mobili puliti, nuovi vestiti tre pasti al giorno, e, soprattutto, la nostra vicinanza”.

Infine conclude così: “Lunedì ho fatto alla mia signora la prima doccia in 13 anni! Era così instabile che era impossibile riuscisse da sola.

Quando le ho detto che avrebbe fatto una doccia, mi ha risposto intimorita: “Non sto bene, sono molto spaventata, posso cadere”.

Così le ho risposto a mia volta: “Ecco perché sono qui, per aiutarti. Non devi temere più. ”

Ruby, mia figlia, le ha poi pettinato i capelli e messo anche il profumo!

Continuerò a pubblicare le immagini ed aggiornarle, per mostrare i progressi ottenuti grazie alla generosità, lo spirito comunitario e, soprattutto, l’amore “.