Salute & Benessere

La dieta appropriata salvaguarda i nostri reni dal rischio di malattie croniche

Per proteggere i nostri reni ed evitare il rischio di malattie croniche, può giovare una dieta appropriata stilata sulla base di un recente convegno tenuto in Australia da un team di esperti che ha analizzato i risultati ottenuti in anni di indagine su un campione di oltre 600mila soggetti sani.

Le malattie renali croniche possono essere evitate anche con uno stile di vita sano e questo comprende naturalmente una dieta adeguata, poiché è ormai accertato che “siamo ciò che mangiamo”.

Dunque ne beneficiano i reni e tutti gli organi per cui seguire un certo regime alimentare garantirebbe una buona qualità della vita in senso generale.

Le avvertenze sono note a tutti, ma è il caso di ribadire alcuni concetti fondamentali:

  • Via libera a frutta e verdura, specie se cruda e naturalmente fresca e di stagione, portando il consumo ad almeno 5 porzioni al giorno.
  • Noci e cereali integrali devono essere sempre presenti sulle nostre tavole.
  • Consumo moderato di pesce e latticini leggeri a basso contenuto di grassi.
  • Pochissima carne rossa.
  • Limitazione al minimo di sale aggiunto.
  • Divieto assoluto di alimenti processati, trasformati, arricchiti di insaporitori e bevande zuccherate.

I reni sono organi delicati ed importantissimi che andrebbero monitorati con una certa frequenza attraverso gli esami delle urine e del sangue.

Se i reni non funzionano correttamente non riescono a purificare il sangue dai prodotti di scarto causando nel lungo termine seri problemi cardiovascolari. I controlli andrebbero eseguiti di routine a scopo preventivo aumentando la loro frequenza in presenza di patologie quali il diabete, l’ipertensione o altre malattie cardiovascolari, qualora ci fosse familiarità o se è in corso un trattamento farmacologico con medicinali che possono danneggiare i reni.

Sarà utile controllarsi almeno una volta l’anno per anziani, fumatori e soggetti in sovrappeso a partire dai 55 anni d’età.