Bari & Dintorni

Partorisce e quando le presentano il conto vede che ha pagato 40 dollari per aver abbracciato il suo bambino

Una mamma ha partorito il suo bambino e, quando è arrivato il momento delle dimissioni e l’ospedale le ha presentato il conto, tra le voci c’era anche  quella dell’abbraccio al suo piccolo, che le era costato 40 dollari.

La donna ha pubblicato sui social la fattura relativa alle spese ospedaliere sostenute che ammonta a 1.600 dollari.

Tra le varie voci c’è il costo del parto cesareo del valore di circa 3mila dollari, quella della “consulenza all’allattamento” di 61.96 dollari, anche questa una voce abbastanza anomala ma certamente quella inaccettabile è quella relativa all’abbraccio. Infatti la voce riportato è 39,35 dollari per lo “skin to skin“, vale a dire l’abbraccio “pelle a pelle” con il suo bambino.

La donna ha così commentato: “Ho dovuto pagare 39.35 dollari per abbracciare mio figlio appena nato“.

Che l’ospedale ci abbia tenuto a dare il bambino appena nato alla mamma per il primo abbraccio pelle a pelle è corretto e fondamentale per il benessere del piccolo ma che abbia fatta pagare la donna per questo è un qualcosa di incomprensibile.