Italia

Mattia Santori leader del Movimento delle sardine “Le nostre idee più vicine alla sinistra, le sardine sono lontane da Lega e Fratelli d’Italia”

Mattia Santori è stato intervistato da una rivista di liceo romano, il Lucrezio Caro ha spiegato l’orientamento del Movimento delle Sardine.

Il Movimento delle Sardine si è formato  una sera di metà novembre quando in una piazza di Bologna, per protestare contro Salvini, si raddurarono oltre 10 mila persone.

In molti si chiedono che tipo di orientamento abbia il movimento. Dopo tanti tentennamenti, solo qualche giorno fa lo stesso Santori aveva detto che il movimento non era né di sinistra né di destra ma ieri al giornale del liceo si è contradetto.

Il leader delle Sardine ha detto che: “La maggior parte della gente che scende in piazza si riconosce in valori che sono storicamente più di sinistra che di destra. Inoltre negli ultimi anni le politiche e il linguaggio utilizzato dalla destra italiana, in particolare dalla Lega e da Fratelli d’Italia, sono totalmente in contrapposizione con il nostro messaggio”.

Il leader del Movimento ha detto che le sardine non si può dire che siano neutrali ai due schieramenti.

Santori ha voluto spiegare che “E’ evidente che c’è una parte politica che gioca più sporco degli altri. Se domani Zingaretti si svegliasse e mettesse alla gogna un avversario politico o iniziasse a mettere 5000 euro su post razzisti allora scenderemmo in piazza anche contro Zingaretti”.