Bari & Dintorni

Duro faccia a faccia Salvini – Zingaretti, il leader della Lega “stravincere alle regionali per cancellare il Pd”, il segretario Dem “Il Pd non lo distruggerai mai”

Duro scontro tra Matteo Salvini e Nicola Zingaretti. I toni tra due diventano sempre più accesi in vista delle regionali che si terranno solo tra 15 giorni.

Andranno al voto per le elezioni regionali gli abitanti dell’Emilia Romagna e della Calabria il 26 gennaio. Salvini durante un comizio di ieri in Calabria a Crotone ha detto che: “Ho una certezza vinciamo. Ma vorrei stravincere in Calabria, cancellare il Pd che ha fatto disastri in questa terra, dargli una lezione, se non mi arrestano prima. Perché viviamo in uno strano Paese dove c’era uno che faceva il ministro dell’interno e bloccava gli sbarchi e c’era una che faceva gli sbarchi e per farlo ha speronato una motovedetta della guardia di finanza. Risultato, lei va a fare lezioni ed il ministro va in tribunale per sequestro di persona. È una schifezza”.

Salvini è sicuro della vittoria di Calabria anche con un distacco ampio e ha detto di aver scommesso un caffè sul fatto che il centrodestra vincerà di 15 punti di vantaggio e che la Lega sarà il primo partito.

Inoltre il leader della Lega ha voluto rimarcare il fatto che se il centrodestra dovesse vincere sia in Emilia Romagna che in Calabria Renzi, Zingaretti e Di Maio dovrebbero prenderne atto.

La risposta di Zingaretti non si è fatta attendere. Il leader del Pd ha duramente replicato a Salvini: “Salvini, il Pd non lo distruggerai mai”.

Poi ha aggiunto: “Oggi sei nervoso perché ti abbiamo chiesto chiarimenti sui rapporti tra Lega e mafia?  Noi nelle denunce non staremo mai zitti”.