Italia

Organizza il suo matrimonio nei minimi dettagli, ma sull’altare riceve un biglietto dalla sua futura sposa con cui lei gli dice di amare un altro

Un ragazzo aveva organizzato tutto per il giorno più bello della sua vita. Una bellissima cerimonia, un ricevimento in una villa antica e poi il viaggio di nozze in Polinesia.

Solo che non aveva fatto i conti con i capricci della sua futura sposa. Il giorno del fatidico sì il ragazzo si è presentato puntualissimo in chiesa in attesa dell’arrivo della sposa.

Ma all’improvviso a Riccardo R. di 32 anni di Roma, mentre era sull’altare è arrivato un biglietto. Nel biglietto era stato scritto dalla sua futura moglie con cui lo avvisava che non voleva più sposarsi perché innamorata perdutamente di un altro.

Un danno enorme per il ragazzo che non solo aveva pagato sala, cerimonia e viaggio di nozze ma aveva acquistato casa e l’aveva arredata nei minimi dettagli.

Il ragazzo, sentitosi con il suo avvocato di fiducia, ha presentato ricorso al tribunale civile contro l’ex compagna chiedendo un risarcimento di 500 mila euro.

Il risarcimento prevede oltre ai danni materiali anche a quelli morali provocati dallo choc subito subito dopo la lettura del biglietto.

I fatti risalgono a qualche anno fa ma sembra che la causa non si sia ancora giunta a sentenza.