Bari & Dintorni

Ventunenne sposa anche i quattro fratelli del suo coniuge

Una usanza di un villaggio indiano, India è ammessa la poliandria, prevede che la donna che decide di sposare un uomo non solo sposi lui ma anche tutti quanti i suoi fratelli.

Così Rajo Verma ha coronato il suo amore sposando Guddu ma, per la credenza del villaggio indiano, ha dovuto anche sposare, Bajju, Sant Ram, Gopal e Dinesh i quattro fratelli di suo marito.

Per le giovani donne fare un simile passo in quel villaggio è stato un obbligo. Ma per Rajo Verma non è stato assolutamente un problema anzi alla donna non dispiace di essere attorniata in casa da uomini.

La donna ha dato alla luce un figlio di 18 mesi ma non ha voluto sapere chi è il suo reale padre naturale, per lei tutti e cinque i fratelli debbono prendersi cura del piccolo.

La giovanissima donna non lavora fa la casalinga, cucina e pulisce casa in attesa che i suoi cinque mariti tornino da lavoro e i cinque fratelli, a loro dire, così si sentono così coccolati.

Mentre in altri paesi orientali l’uomo può avere diverse mogli. In questo piccolo villaggio indiano al centro dell’attenzione c’è la donna che dopo il matrimonio si costruisce un vero e proprio harem intorno a se.