Italia

Per Zingaretti il governo “riaccenderà i motori dell’economia” ma per Renzi forse l’esecutivo è alle battute finali

Un Consiglio dei ministri di lunedì che si preannuncia tutt’altro che facile per Giuseppe Conte. Sul tavolo il decreto legge sulla prescrizione.

Tanto voluto dal ministro della Giustizia Alfonso Bonafede e suggellato da un accordo tra Pd , M5S e Leu ma mal sopportato da Italia Viva pronta a chiedere la cancellazione del decreto pur rischiando una crisi di governo che potrebbe determinare per tutto i partiti di governo spiacevoli sorprese.

Ma Nicola Zingaretti sembra non curarsi dei problemi relativi al decreto sulla prescrizione anzi rilancia dicendo che proprio il Consiglio dei Ministri di lunedì sarà decisivo per approntare le basi per la ripresa del paese.

Zingaretti si affida ai social per dire quanto pensa: “Da lunedì si apre il confronto per una fase nuova nel governo. La priorità assoluta è riaccendere i motori dell’economia: scuola e conoscenza, investimenti verdi, digitale, semplificazione e lotta alla burocrazia per creare lavoro e benessere”.

Non è dello stesso parere Matteo Renzi e Maria Elena Boschi che hanno preannunciato battaglia, lunedì al Consiglio dei Ministri.