Italia

42enne vola in Vietnam per conoscere una splendida ragazza di 25 anni conosciuta via Skype ma i parenti di lei lo costringono a sposarla

Un 42 enne di Reggio Emilia era curioso di conoscere personalmente una giovane ragazza di 25 anni con la quale si era messaggiato e videochiamato via Skype per quasi un anno.

Così, anche invogliato dalla ragazza, l’uomo decise di partire per il Vietnam dove era sua intenzione passare qualche giorno di vacanza e conosciuto la giovane e bella 25 enne.

L’uomo, una volta arrivato nel paese della ragazza, è stato costretto dai parenti della stessa a sposarla. Il matrimonio avrebbe permesso alla ragazza di ricevere il permesso di soggiorno.

I parenti della ragazza avevano minacciato l’uomo avvertendolo che se non avesse sposato la ragazza non sarebbe tornato in Italia a Reggio Emilia.

L’uomo dopo cinque anni di processo è riuscito ad avere l’annullamento del matrimonio dalla prima sezione civile del tribunale di Reggio Emilia.

I giudici del tribunale di Reggio Emilia hanno annullato il matrimonio perché l’uomo è stato indotto a sposarsi con “grave violenza e minacce”.

L’uomo una volta arrivato nel villaggio dove abitava la ragazza, fu costretto dai parenti della stessa a consegnare il passaporto e tutto il denaro in suo possesso, circa 3 mila euro.

Il 42 enne è stato costretto a partecipare al suo matrimonio e firmare documenti che ne attestavano la validità in lingua vietnamita.