Italia

Marito e moglie litigio su un aereo a 10 mila metri d’altezza, il pilota è “costretto” a un atterraggio di emergenza per far scendere la coppia

Una lite furiosa è scoppiata all’improvviso tra moglie e marito a 10 mila metri d’altezza. I due hanno iniziato a litigare su un volo della compagnia aerea Thomas Cook che era decollato da Nottingham ed era diretto a Corfù.

La lite è stata così violenta che il pilota dell’aereo a un certo punto ha deciso di chiedere un atterraggio d’emergenza al primo aeroporto e lo ha ottenuto.

Così l’aereo ha fatto scalo a Brindisi dove i due sono stati fatti scendere dall’aereo. La notizia è stata diffusa dal Daily Mail.

Non si sa per quale motivo è scoppiata la lite ma il sito della compagnia ha giustificato l’eclatante gesto del pilota:  “La sicurezza dei passeggeri è fondamentale e il pilota dell’areo ha deciso che fosse meglio spingere la coppia ad abbandonare il volo. La questione ora è nelle mani della polizia italiana”.

Marito e moglie sono stati presi in consegna dalla Polizia italiana che gli accompagnati al commissariato di Brindisi, pare che i due dopo un bel po’ si siano riappacificati.