Italia

Nicola Porro contro il governo-barzelletta “Anche le Mauritius ci prendono in giro”, bloccato aereo Alitalia c 300 passeggeri italiani a bordo

 

Nicola Porro è esploso dopo la notizia del governo delle Isole Mauritius ha bloccato un aereo Alitalia con a bordo 300 passeggeri italiani.

Il conduttore di Quarta Repubblica ha esordito così: “Si può dire che questo governo sul Covid-19 non ne ha azzeccata una o ne ha azzeccate poche? O a dirlo siamo trattati da sciacalli?”.

Secondo Nicola Porro sia anche presi in giro dal governo delle isole Mauritius: “Il volo Alitalia partito oggi per le isole Mauritius. Ebbene questo governo sostiene che siamo i più bravi di tutti; abbiamo il ministro degli Esteri che vuole occuparsi a tempo pieno degli italiani. Siamo i più bravi di tutti e su tutto. E poi ? Poi accade che il volo Alitalia atterri nelle isole francofone e che i nostri connazionali non vengano fatti scendere”.

Sembra che le autorità dell’isola hanno prima chiesto se i passeggeri venissero dall’Italia, una volta avuta la certezza hanno ordinato di non scendere.

Per Porro i governatori delle Mauritius fanno quello che gli italiani non hanno fatto ai cinesi. Ma il peggio per il giornalista doveva ancora venire:  “Se non è un governo-barzelletta questo… Ma accade di peggio: che sui nostri connazionali bloccati alle Mauritius il governo italiano non faccia sostanzialmente nulla. Bisogna dire grazie all’Alitalia che ha provato a fare di tutto. Tra tutti questi fenomeni che abbiamo…”.

Alla fine le autorità delle isole Mauritius hanno fatto scendere tutti tranne lombardi e veneti.  Porro ha detto “Mi viene da ridere: alle Mauritius non ci vogliono”.