Bari & Dintorni

Parcheggia molto vicino alla sia abitazione e riceve una lettera terribile

Un uomo molto anziano, Bill stava avendo diversi problemi a deambulare e anc eh la moglie ne aveva e allora ha deciso di parcheggiare la propria auto, una Chevy, invece che nel vialetto della sua casa, sul proprio giardino privato che si trova davanti alla loro casa. Ha fatto così per molto tempo perché spesso tornava a casa con le buste della spesa e avere la macchina molto vicino alla porta di ingresso della casa era decisamente più comodo.

 Quando, invece, parcheggiava nel vialetto il percorso per lui era molto più lungo e lo affaticava tantissimo.

Un giorno, però, ha ricevuto una lettera da un agente immobiliare che diceva che la macchina parcheggiata in quel modo danneggiava il suo lavoro perché i clienti che portava a vedere gli immobili rimanevamo molto infastiditi dal parcheggio sul prato di un’automobile.

Bill non ha certamente gradito quella lettera e ha commentato così: ‘E’ come un attacco furtivo … Nessun nome. Non ha detto chi fosse”.