Bari & Dintorni

Un agente di polizia ferma un ragazzo e quello che succede dopo è incredibile e bello

L’agente Brandon Sheffert un giorno, mentre era in servizio, aveva visto un ragazzino correre per una strada di Peoria, in Arizona.

La scena gli era sembrata alquanto strana e per questo lo aveva raggiunte e poi gli aveva fatto qualche domanda.

Il ragazzo, Anthony Schultz gli aveva detto di avere 16 anni e di essere un velocista.

L’agente, in ogni caso, continuava ad avere la sensazione che il ragazzo gli nascondesse qualcosa.

Un giorno l’agente è stato chiamato per calmare gli animi in una casa e, arrivato sul posto, dentro la casa ha trovato Anthony con la mamma.

 La situazione che c’era in casa era decisamente difficile, alcool dappertutto e una mamma poco attenta alle esigenze del figlio.

Da quel giorno l’agente era tornato diverse volte a trovare il ragazzo perchè aveva capito che aveva bisogno di qualcuno che lo accudisse in qualche modo.

 Una notte la mamma di Anthony chiamò l’agente e cosa gli disse è lo stesso agente a raccontare: “Siamo arrivati al punto in cui una notte ho ricevuto una telefonata in cui mi si diceva ‘Ehi, devi venire a prenderlo, non posso più portarlo con me'”

L’agente Sheffert d’accordo con sua moglie, nonostante avessero già due bambini piccoli, lo ha accolto e cresciuto.

Anthony ha dato tante soddisfazioni, si è laureato e il suo prossimo obbiettivo è arruolarsi nell’esercito, proprio come suo padre, l’agente Sheffert.