Bari & Dintorni

Emergenza Covid-19 Decaro mette a disposizione dei baresi 500.000 euro per permettere agli studenti di poter acquistare pc e tablet

Un nuovo post del Sindaco di Bari sui social con il quale Decaro annuncia lo stanziamento di 500 mila euro per permettere alle famiglie in difficoltà di acquistare pc e tablet ai propri figli che hanno il diritto di frequentare la scuola come tutti gli altri studenti.

“Oggi abbiamo stanziato 500.000 euro di fondi comunali per acquistare pc, tablet e schede di connessione internet per permettere agli studenti, in condizione di difficoltà, di tutte le scuole baresi di frequentare regolarmente le lezioni.

Questa emergenza ci sta mettendo davanti a tante questioni che prima di oggi davamo per scontate. La possibilità di avere un’istruzione per esempio.

Tutti hanno il diritto di frequentare la scuola, indipendentemente dal reddito familiare.

Oggi, invece, con l’introduzione della didattica a distanza che sostituisce le lezioni in presenza, purtroppo rischiamo che chi ha meno possibilità economiche resti indietro e non abbia gli stessi diritti di chi ha un accesso più facile alla tecnologia e ai suoi strumenti.

Per questo, insieme ai dirigenti scolastici abbiamo fatto una ricognizione sulla città e deciso di intervenire come Comune, in aggiunta ai fondi arrivati dal Ministero, per acquistare altri dispositivi tecnologici e permettere alla scuola di arrivare in tutte le case di tutti gli studenti baresi.

Sono circa 5000 le famiglie che non hanno un tablet, un pc o la connessione per permettere ai ragazzi di frequentare la scuola a distanza. A queste daremo in comodato d’uso un dispositivo tecnologico e una connessione internet.

In qualità di presidente dell’Anci, ho anche chiesto ai gestori nazionali della rete, di rendere gratuito l’accesso a internet per le piattaforme scolastiche a tutti gli studenti d’Italia.

L’istruzione è un diritto fondamentale e in questo momento rappresenta anche un mezzo per evitare che questa epidemia possa togliere ai nostri ragazzi il loro futuro”.