Bari & Dintorni

Coronavirus, Lopalco avverte: “Nessun rischio per mare o piscina, ma al bar con mascherina”

In tanti cominciano a proiettarsi verso l’estate e a sperare di poter assaporare quella libertà che da tanti giorni non abbiamo.

Il mare, le spiagge sono uno dei pensieri che tanti italiani hanno: si potrà andare o no?

E’ intervenuto a chiarire la situazione Nicola Lopalco, epidemiologo dell’università di Pisa che ha dichiarato: “I virus respiratori non si trasmettono per ingestione ma per inalazione”

Lopalco ha chiarito così: “I virus respiratori non si trasmettono per ingestione, ma per inalazione  nel caso del Covid-19 in piscina sicuramente non c’è problema perché il cloro lo inattiva, nel mare c’è il fattore diluizione. Cioè se anche in una stessa zona stessero nuotando cento portatori di virus, la quantità di acqua è così vasta che l’effetto di diluizione lo renderebbe completamente innocuo”.

Però ha anche aggiunto: “Se le famose goccioline del respiro arrivano in faccia a un’altra persona, quella può essere un’occasione di contagio. Ma in mare le occasioni di assembramento sono ridotte”.

Dunque, ” se devo andare a comprare qualcosa al bar forse è il caso di utilizzarle. Bisogna comunque evitare assembramenti, su questo stiamo lavorando per fornire indicazioni a tutto il settore turistico”.