Italia

Studente va a scuola per sostenere l’esame di maturità con la pistola, la punta contro i professori: “Mi dovete promuovere”

Una vicenda assurda è accaduta oggi presso la scuola Itis Cesaris di Castelpusterlengo, nel Lodigiano.

Uno studente è andato a scuola per sostenere l’esame di maturità e, arrivato di fronte alla commissione, ha detto: «Scusatemi per questo gesto, ma dovete promuovermi».

I professori sono stati presi dal panico e per fortuna, qualcuno fuori dalla vista del ragazzo, è riuscito ad allertare le forze dell’ordine che, immediatamente intervenute, lo hanno prima disarmato e poi portato in ospedale dove è stato sottoposto a diversi accertamenti psichici.

Le forze dell’ordine sono al lavoro per capire cosa sia accaduto e perché il ragazzo è arrivato a compiere un tale gesto minatorio.

Appena saputo cosa era accaduto il sindaco, Elia Delmiglio è andato a scuola per accertarsi che tutto fosse rientrato nella normalità.

Castelpusterlengo, nel Lodigiano è stata una delle zone rosse della Lombardia per l’emergenza covid-19.