Italia

Emergenza Covid-19, giovani gestori di un ristorante chiudono l’attività alle 18 con uno scontrino da zero euro ma non si abbattono “Torneremo a sorridere”

Due giovani, innamorati della cucina, da un anno gestiscono un ristorante a Cremona. La loro attività aveva avuto un buon inizio che lasciava ben sperare ma le due chiusure, quella totale di marzo e quella parziale di ottobre, hanno messo in ginocchio la loro attività.

Per mostrare a tutti il grande stato di difficoltà nella quale vive la loro attività e tutto il settore, i due giovani ristoratori, Samantha Corradin e Simone Lucini, hanno postato su Facebook lo scontrino fiscale di un’intera giornata.

In una giornata, i due ristoratori, non hanno incassato nulla, lo scontrino riepilogativo dell’intera giornata, infatti,  è zero.

Il post su Facebook dei due è questo: “Buonasera Presidente. Sono scattate le 18.00 e la chiusura cassa è stata fatta. Ma caro Presidente, le posso garantire che torneremo a ridere”.

 “Durante quest’anno questi due ragazzi sono stati morosi, compagni, amici, colleghi, soci, ma anche pittori, falegnami e muratori sempre per quell’unico obiettivo! Ma caro Presidente, le posso garantire che questi due giovani ragazzi, con mille sogni nel cassetto, torneranno a ridere e non a sorridere!”.