Bari & Dintorni

Puglia aumento preoccupante della variante inglese soprattutto nel barese, nel tarantino e nel brindisino, l’assessore Lopalco “in arrivo nuove restrizioni”

Dati alla mano la variante inglese si sta diffondendo rapidamente in Puglia. La provincia più colpita è quella di Bari dove solo nella giornata del 12 febbraio su 645 positivi, 245 sono risultati essere positivi alla variante inglese con una percentuale di oltre il 38%.

Le altre province fanno registrare percentuali molto inferiori. Nella Bat il 12% dei tamponi positivi sono risultati essere interessati dalla variante inglese, a Foggia il 29%.

Differenti le situazioni nel tarantino con il 45,8% dei casi positivi alla variante inglese e soprattutto a Brindisi dove la situazione è davvero molto preoccupante con il 55,8% dei positivi alla variante inglese.

I dati della Puglia sono superiori a regioni come la Lombardia, Emilia Romagna e Veneto.

La regione e in particolare l’assessore alla salute Lopalco sta sempre più pensando a nuore restrizioni: “Questi dati impongono di programmare ulteriori azioni di contenimento. Il presidente ci ha chiesto di fare proposte sicuramente bisognerà intervenire sulla scuola, con delle restrizioni. Va ripensato tutto il sistema. La notizia è che la variante inglese si sta diffondendo, sulla base di questa notizia stiamo ragionando su provvedimenti restrittivi. Ma si ragionerebbe con delle ordinanze non solo limitate alla scuola, secondo quanto previsto dai Dpcm del governo”.