breaking-news, Gossip & Spettacolo, Italia

Hunger Games: la colonna sonora sarà cantata dalla neozelandese Lorde

Lorde-sarà-l-interprete-della-colonna-sonora-dell-atteso-film-Hunger-Games

Ella Maria Lani Yelich-O’Connor conosciuta al mondo con il nome di Lorde avrà il grande compito di comporre la colonna sonora del film “Hunger Games Il canto della Rivolta – Parte 1”.

Lorde ha solo 17 anni è nata in Nuova Zelanda e deve il suo successo al singolo “Royals” che ha venduto ben 7 milioni di copie in tutto il mondo vincendo due  Grammy Award il primo come canzone dell’anno il secondo come miglior solista pop.

La colonna sonora della pellicola “Hunger Games” sarà pronta e resa pubblica per il prossimo autunno dalla casa discografica “Republic Records”.

Lorde nel 2013 ha stabilito il record di presenza nella classifica dei dischi venduti nei Stati Uniti d’America rimanendo per lungo tempo in testa.

La giovane cantante neozelandese dal suo profilo di Facebook ha postato il commento sulla notizia appena resa pubblica che sarà lei a comporre la colonna sonora dell’attesissimo film Hunger Games dicendo di essere felicissima del compito assegnatoli e non vede l’ora di poter rendere pubblico il suo lavoro.

Il film Hunger Games uscirà il prossimo 20 novembre ed è tratto dalla trilogia scritta da Suzanne Collins e recentemente è stato pubblicato il trailer del film che prossimamente uscirà nelle sale cinematografiche italiane che vede come protagonisti i personaggi Plutarch Havensbee, che è stato interpretato dal grande Philip Seymour Hoffman  morto per overdose a febbraio dell’anno scorso che recentemente è balzato agli onori della cronaca per la lettura del testamento nel quale l’attore americano lasciava tutti i suoi averi alla moglie e per non viziarli nulla ai propri figli e  alla Presidente del Colin Distretto 13 che è stata interpretata da Julianne Moore che ha una grande carriera alle spalle con tantissimi film di successo e numerose candidature all’oscar come miglior attrice protagonista al momento mai però riuscendo a vincere l’ambita statuetta.