Gossip & Spettacolo

Massimo Giletti conduce Non è l’ Arena da Odessa sotto i bombardamenti e Selvaggia Lucarelli lo massacra

Una puntata piuttosto dura che ha tenuto il fiato sospeso per diverse ore, quella di Non è l’Arena. Il conduttore, Massimo Giletti, con tanto coraggio ha condotto l’ultima puntata, andata in onda ieri domenica 3 aprile 2022, direttamente da Odessa, in Ucraina. Giletti ha così raccontato l’altra faccia della guerra, quella vissuta e lo ha fatto a due settimane di distanza dalla prima volta in cui si era già recato nel paese ucraino. Come nel primo caso, anche ieri sera il noto conduttore di La 7 è stato però sommerso dalle critiche e non è mancata la stoccata da parte di Selvaggia Lucarelli. Quest’ultima sui social ha bacchettato Giletti e le sue parole sono apparse piuttosto dure. Facciamo un pò di chiarezza.

Non è l’Arena, Massimo Giletti torna ad Odessa e conduce sotto i bombardamenti
Massimo Giletti ha condotto l’ultima puntata de Non è l’Arena direttamente da Odessa, in Ucraina. Ad ogni modo, il conduttore sarebbe stato sommerso da critiche sui social network e non è mancato l’attacco sferrato da parte di Selvaggia Lucarelli. Nello specifico sembrerebbe che il conduttore sia stato beccato in un fuori onda, proprio mentre si stava rivolgendo in modo poco carino a qualcuno che gli stava semplicemente consigliando di andare in un rifugio, visto i bombardamenti che pare fossero in corso proprio durante il collegamento.

Qualcuno lo invita ad andare nei rifugi, il conduttore non interrompe il collegamento
Ad ogni modo, il conduttore non si è lasciato intimorire ed ha continuato il collegamento, con tanto di dibattito tra i suoi ospiti, ovviamente in collegamento dallo studio. Purtroppo nel corso di uno dei collegamenti, ad un certo punto si sono udite delle esplosioni molto forti.“Ci dicono che ci sono state esplosioni molto vicini a noi, nella zona del porto di Odessa, a circa 700 metri in linea d’area da dove siamo. Ci sono le sirene. Noi abbiamo sentito i vetri tremare”, avrebbe detto Giletti che ha continuato la sua diretta fino alla fine scegliendo di non andare nel rifugio.“Quello che vi possiamo dire è che i botti si sono sentiti molto forti anche in questo posto… Grazie alla Croce Rossa. Lo dico perché a differenza di quanto scritto da qualcuno con molta ironia non siamo al Grand Hotel”. Questo ancora quanto aggiunto dal giornalista aggiungendo “

L’attacco di Selvaggia Lucarelli su social
Sui social, mentre, Selvaggia Lucarelli avrebbe postato un video, dove si sente Giletti dire a qualcuno “Don’t Worry, be happy”, facendo dell’ironia. Già due settimane fa, quando Giletti è andato per la prima volta ad Odessa, la Lucarelli pare avesse accusato il conduttore di fare del giornalismo sensazionalista di guerra.