breaking-news, Italia

La vera personalità di Zuckerberg, CEO di facebook, rivelata da un ex dipendente

La-vera-personalità-di-Zuckerberg-CEO-di-faceboo-rivelata-da-un-ex-dipendente

Un ex dipendente di Facebook, , Noah Kagan, forse per vendetta o forse per business ha scritto un libro , “How I Lost $170 Million: My Time as #30 at Facebook” rivelando la vera personalità di Mark Zuckerberg  e il ritratto che ne viene fuori non è certo edificante.

Pare, a detta di Noah Kagan, che il ceo di facebook tratti i dipendenti , o almeno li trattava all’epoca in cui lui lavorava per face book,  molto male, spronandoli a lavorare e a dare il meglio di se, dietro minacce anche fisiche arrivando ad usare una spada per minacciare i dipendenti a lavorare al meglio e a non fargli perdere visitatori .

Il dipendente cominciò a lavorare per Zuckerberg quando quest’ultimo aveva solo ventitré anni ed era già amministratore delegato.

Ma il suo posto lo mantenne solo per nove mesi in quanto poi fu licenziato anche se aveva investito in azioni e infatti buttò al vento più di 100 milioni di dollari.

I metodi decisamente violenti erano diversi anche se Kagan sottolinea che mai nessun dipendente ha subito danni fisici.

Tutto era limitato a minacce che creavano un clima decisamente di terrore.

Successivamente, nel 2010 è stato fatto anche un film ‘The Social Network’.

Kagan oggi è titolare di un’azienda “ AppSumo” e ne ha fatta di strada.

Sicuramente ha fatto buon uso dei metodi usati dal Ceo di facebook e oggi che è lui titolare di azienda sicuramente non tratterà i suoi dipendenti come è stato trattato lui.

Sono passati anni dai fatti narrati da Kagan e chissà se nel frattempo il clima che si respira tra i dipendenti di Zuckerberg sia lo stesso o se l’uomo ha cambiato atteggiamento.

Sarebbe interessante sentire qualcuno che attualmente lavora per face book.