Italia

Ultimi sondaggi Politico elettorali, boom del centrodestra, salgono Fdi e Forza Italia, stabile Pd, crescita M5S, delude terzo polo

La nascita del terzo Polo al momento non sembra entusiasmare gli elettori. Azione e Italia Viva insieme non supererebbero il 5% dei consensi.

Forse l’elettorato non ha ancora metabolizzato la nascita del terzo polo, o forse bisogna attendere un po’ di tempo affinchè i consensi crescano sia per Matteo Renzi che per Carlo Calenda.

Sempre più su il centrodestra che ieri ha presentato il suo programma di governo. 15 punti strategici per riavviare l’Italia, ci riusciranno? Ai posteri l’ardua sentenza.

Fisco, la Flax tax al 15% o al 23%, pace fiscale e abbattimento dell’Iva sui beni di prima necessità sono i cavalli di battaglia sia della Lega, che di Forza Italia. Un po’ meno di Fratelli d’Italia ma sembra che alla fine il partito di Meloni su alcuni di questi punti abbia ceduto.

Ponte sullo stretto di Messina e nomina diretta del Presidente della Repubblica sono altri punti cardine dell’articolato programma di governo del Centrodestra.

I sondaggi di Tecnè fanno registrare un ulteriore passo in avanti di Fratelli d’Italia che dal 24% al 24,4%. Un ulteriore balzo dell’0,4% e la possibilità da parte del partito della Meloni di fare incetta di Senatori e Onorevoli.

La Lega resta stabile al 13,4% ma si deve guardare le spalle da Forza Italia. Il partito di Silvio Berlusconi in una sola settimana guadagna quasi l’1%, attestandosi al 11,4%.

Importante sembrerebbe per Forza Italia la discesa in campo diretta di Silvio Berlusconi.

Il centrosinistra vede il Partito Democratico che resta la seconda forza in Italia dietro Fratelli d’Italia attestandosi al 23,8% dei consensi.

Gli alleati del Pd Sinistra Italiana e Verdi superano di poco il 3%. Più Europa dopo l’addio a Azione di Carlo Calenda, si attesterebbe intorno all’1,7%.

Il terzo Polo arranca. Calenda con Azione scende al 2,7% dei consensi, Italia Viva di Renzi al 2,1%. Insieme. Al momento, non riuscirebbero a superare il 5% dei consensi.

Conte con il M5S sale nei consensi. I pentastellati passano dal 9,7% dei consensi al 9,8%. Un piccolo passo in avanti che però può essere significativo.

La scelta del M5S di correre da solo a queste elezioni sembra essere stata apprezzata dai suoi elettori.

Stando così i sondaggi il centrodestra unito si attesterebbe al 49,7% dei consensi al Senato e al 49,8% dei consensi alla Camera, maggioranza larga che consentirebbe tranquillamente di governare.

Ultimo rilevamento è per Paragone con ItalExit al 2,6%.