Salute & Benessere

Camminare, il numero esatto di passi per dimagrire

Svelato il numero esatto di passi da compiere al giorno per dimagrire, partendo dal presupposto che camminare fa sempre bene alla salute.

Camminare è molto importante per mantenerci in forma, ma non solo. Ma quanti passi bisogna fare per dimagrire? In tanti si immaginano che per dimagrire occorre fare tanti passi, ma in realtà ne servono meno di quelli che si pensa. Ma qual è il numero esatto? Facciamo un pò di chiarezza al riguardo.

Camminare per perdere peso, ma quanti passi bisogna fare?

Camminare fa molto bene alla salute fisica ed anche mentale. Per perdere peso, certo sappiamo che è importante seguire uno stile alimentare che sia il più sano possibile, ma è anche importante fare del movimento. Non bisogna necessariamente iscriversi in palestra, perché è sufficiente camminare e fare un certo numero di passi. Ebbene si, se vuoi perdere qualche chiletto, alla sana alimentazione abbina una semplice passeggiata, ovviamente a passo sostenuto. Questo aiuterà a perdere peso, migliorare la massa muscolare e dimagrire.

I benefici della camminata

Ma cerchiamo di capire nel dettaglio, quali sono i benefici della camminata. Esiste una teoria in base alla quale per dimagrire occorre fare circa 10 mila passi al giorno. In realtà però non è proprio così, visto che anche con molto meno passi, è possibile avere gli stessi effetti. Camminare ha tantissimi vantaggi, non soltanto per il fisico ma anche per la salute mentale. A illustrarli ci ha pensato lui, Matthew Ahmadi, un ricercatore dell’Università di Sidney. Quest’ultimo ha sottolineato come per gli individui meno attivi, si è dimostrato come solo 3.800 passi al giorno possano aiutare a ridurre il rischio di demenza del 25%.

Quanti passi fare ed i benefici a questi associati

L’esperto ha anche aggiunto che si è sottolineato come appena 2000 passi diminuiscano dell’8/11% la possibilità di morte precoce. Il rischio di demenza di riduce del 50% addirittura con 9800 passi al giorno. Si abbassa anche il rischio di contrarre malattie cardiocircolatorie, visto che il sangue viene ossigenato maggiormente grazie all’attività fisica. Da qui, l’importanza del camminare. Non è importante fare un numero ben preciso di passi, perché come abbiamo i benefici ci sono sempre e comunque. Il numero di passi ci indica però quanto questi benefici possono essere importanti, in termini di qualità.