Salute & Benessere

Pressione alta, il sale non è il peggior nemico, c’è un altro alimento che fa danni peggiori

In caso di pressione alta e ipertensione, il sale è sicuramente il peggior nemico ma non solo. Un recente studio ha svelato anche un altro alimento che potrebbe essere un cattivo alleato.

Pressione alta e ipertensione, ecco qual è il vostro peggior nemico se soffrite di questa patologia. In genere, quando parliamo di pressione alta pensiamo al sale come il nostro peggior. Eppure Secondo alcuni recenti studi, dovremmo stare attenti a qualcos’altro. Sono in pochi a sapere che esiste un alimento che può far alzare ed anche di tanto, i valori della pressione. Di cosa si tratta?

Ipertensione e pressione alta, il sale non è l’unico peggior nemico

Sicuramente quando si soffre di pressione alta si pensa che il sale possa essere molto pericoloso. In caso di ipertensione, sicuramente l’alimentazione è molto importante così come seguire uno stile di vita sano. Esistono alcuni fattori tra cui la familiarità, l’età e l’obesità, tutte condizioni che possono aumentare il rischio. Proprio per questa ragione dobbiamo sicuramente fare maggiore attenzione a quella che è la nostra alimentazione e tenere sotto controllo alcuni valori della pressione arteriosa.

I sintomi

Quando la pressione arteriosa supera i 140 su 85 mmHg, si parla di pressione alta. I sintomi più frequenti sono i seguenti ovvero mal di testa, vertigini e stordimento, perdita del sangue dal naso, confusione mentale e ronzio alle orecchie. In alcuni casi, l’ipertensione può essere asintomatica ed è proprio in questi casi che è difficile da diagnosticare in tempo per evitare rischi e conseguenze piuttosto serie per il nostro corpo.

Altro alimento cattivo alleato della pressione alta

Come abbiamo già avuto modo di anticipare, sembra che in genere quando si parla di pressione alta si pensi al sale come il nostro peggior nemico. Eppure, questo non è l’unico responsabile dell’innalzamento della pressione. Secondo uno studio condotto dal Saint Luke’s Mid America Heart Institute del Kansas City ci sarebbe anche un altro alimento che potrebbe essere rischioso per chi soffre di pressione alta. L’altro alimento è lo zucchero il quale andrebbe a stimolare il sistema nervoso più di quanto dovrebbe farlo, causando un aumento della frequenza cardiaca e quindi un innalzamento della pressione sanguigna. Ovviamente non parliamo soltanto dello zucchero, ma anche di tutti quegli alimenti e bevande che lo contengono e quindi dolciumi bibite gassate e dolcificanti.