breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Sassari, arrestato medico ortopedico che timbrava cartellino all’Asl ma lavorava nel centro della moglie

Sassari-arrestato-medico-ortopedico-che-timbrava-cartellino-all’-Asl-ma-lavorava-nel-centro-della-moglie

Ieri Il nucleo dei Nas di Sassari ha arrestato un medico ortopedico che timbrava il cartellino puntualmente ogni giorno ma invece di prestare il servizio presso il reparto dove era assunto si recava al centro sportivo di fisioterapia della moglie per visitare privatamente i clienti.

Il medico non solo non era mai presente fisicamente sul lavoro ma utilizzava le attrezzature dell’Asl per visitare i pazienti del centro di fisioterapia della moglie.

Il medico a sua insaputa era nel mirino del nucleo dei carabinieri del Nas da più di un anno e ieri la procura di Sassari, dopo aver raccolto una serie di prove, ha disposto il mandato di cattura.

Ora il medico è agli arresti domiciliari con l’accusa di truffa aggravata, falso e abuso di ufficio.

Risultano nel registro degli indagati della procura di Sassari anche la moglie del medico ortopedico e il direttore del centro di fisioterapia che è stato posto sottosequestro.

Il dottor Marcello Giannico direttore generale dell’Asl di Sassari che da tempo era informato sulle indagini svolte dal nucleo dei Nas sulla ha così commentato la vicenda:  “Attendiamo gli esiti della vicenda  nel frattempo l’Azienda Sanitaria continuerà a fornire alla Magistratura la massima collaborazione perché pessimi esempi come questi vengano portati alla luce e sanzionati e affinché sia tutelato invece il lavoro dei tanti operatori sanitari che all’interno delle strutture della ASL di Sassari operano da sempre con serietà, dedizione e spirito di servizio”.