breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Mieloma multiplo, nuova cura combinata di farmaci e trapianto fa raddoppiare la sopravvivenza

Mieloma-multiplo-nuova-cura-combinata-di-farmaci-e-trapianto-fa-raddoppiare-la-sopravvivenza

 

La notizia è davvero importante e arriva grazie ad uno studio realizzato dall’Ospedale Molinette di Torino, pubblicato sulla rivista importantissima “The New England Journal of Medicine”.

La notizia riguarda una gravissima patologia, il mieloma multiplo.

Dallo studio si è arrivati a scoprire che  la doppia combinazione di farmaci specifici quali come talidomide, lenaldiomide e bortezomib, e il trapianto di midollo osseo autologo, permette addirittura di raddoppia i tempi di sopravvivenza.

Così spiega il prof. Palumbo :« … Un trattamento continuativo  è fondamentale nel mieloma multiplo. Infatti, se si sospende la terapia la patologia si ripresenta, a causa della presenza di malattia residua. Con un trattamento continuo, invece, si ritarda la ricrescita del tumore. Una terapia che in precedenza non era possibile».

Alla conclusione di questo studio si è arrivati dopo aver esaminato 1.623 pazienti presi da 18 Paesi del mondo.

Si è capito innanzitutto che è fondamentale procedere con il trapianto nel più breve tempo possibile appena scoperta la malattia e mai temporeggiare per un periodo più o meno lungo, poi continuare con la cura a base di talidomide, lenaldiomide e bortezomib che va a rafforzare il risultato già ottenuto con il trapianto di midollo osseo autologo.

Dunque il migliore modo per affrontare e curare la malattia è un metodo combinato di intervento e farmaci.

Uno solo, invece, di questo metodo non è sufficiente.

Il mieloma multiplo è purtroppo un tumore molto frequente che nella maggior parte dei casi fa ammalare versi i settanta anni.