Giorgia Soleri, il padre sta malissimo e lei spiega come la sta vivendo

Giorgia Soleri, nota influencer con oltre 800mila follower su Instagram, è solita condividere la sua vita quotidiana, la passione per la bellezza e la sua battaglia contro la vulvodinia, una malattia di cui soffre. Recentemente, ha raggiunto un importante traguardo portando una proposta di legge al Parlamento per far riconoscere la sua patologia. Tuttavia, negli ultimi giorni, il suo silenzio sui social ha preoccupato i fan, i quali temevano per la salute della madre. In realtà, Giorgia ha spiegato che il motivo della sua assenza è il grave stato di salute del padre, ricoverato in ospedale da alcune settimane.

La situazione del padre si è complicata

Giorgia ha deciso di rimanere a Milano, dove attualmente risiede, per stare vicino al genitore. Tuttavia, il rapporto tra Giorgia e il padre è sempre stato complesso. Mentre con la madre il legame è stato forte e consolidato, la relazione con il padre è stata segnata da un lungo periodo di assenza e distacco, causando ferite profonde nella giovane influencer.

Il padre si è fatto presente alla presentazione del libro di poesie di Giorgia

Da quel momento i due hanno cercato di ricostruire la loro relazione. Pur avendo compreso i problemi psicologici del padre, Giorgia non aveva ancora completamente perdonato il suo comportamento passato. La situazione si è complicata ulteriormente poiché Giorgia teme di non riuscire a chiarirsi con il padre prima che sia troppo tardi, alimentando così un costante timore della sua morte.

Giorgia sta cercando di dedicare il massimo del tempo possibile al padre

Giorgia, nonostante il dolore e la preoccupazione, cerca di continuare la sua vita quotidiana, affrontando la situazione con determinazione e cercando di non cedere al pensiero del peggio.

L’influencer ha scritto così sui social: “Ho passato gli ultimi dieci anni della mia vita a essere terrorizzata che il mio papà morisse prima di riuscire a chiarire il rapporto con lui che è l’unico argomento che nei 12 anni di psicoterapia non sono mai riuscita ad affrontare: il grande trauma della mia vita. Per questo motivo mi vedete meno presente in questi giorni perché sto cercando comunque di continuare a fare la mia vita pur andando tutti i giorni in ospedale da mio padre. Per cui cerco di non lasciarmi andare, di non pensare al peggio e vedere come va”.